Tipi 
di 
conduttori
conduttori d’allarme


PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO



I cavi d'allarme si utilizzano nei sistemi antifurto filari e misti, per collegare tutti i componenti dell’antifurto dai rilevatori alle l'espansione zona; i cavi d'allarme di buona qualità sono riconoscibili dalla guaina più esterna (flessibile e spessa) dal tipo di materiale utilizzato per la schermatura e dal filo di nylon resistente che permette il taglio della guaina.

Di seguito troverete alcuni esempi di utilizzo e collegamento di un cavo allarme; ad esempio il cavo a due conduttori di sezione 0,22 (2x0.22) è utilizzato prevalentemente per realizzare lo scambio d'informazioni tra centrale e contatti magnetici perimetrali oppure per l'attivazione di una sirena da interno piezoelettrica; in entrambe i casi suggerisco di non superare 30 - 40Mt. tra i due componenti uniti dal cavo, poichè la sezione risulta piccola per distanze superiori.

I cavi sono classificati in base al loro grado d'immunità alle mutue frequenze generate dai conduttori "vicini" all'interno della stessa tubazione; la sezione del conduttore garantisce la comunicazione dell'informazione tra centrale antifurto e componente nelle lunghe distanze.

Per scegliere la sezione più appropriata occorre tenere in considerazione la caduta di tensione: dopo circa 30 Mt. si verifica una importante caduta di tensione che impone l'aumento della sezione del conduttore per garantire la veridicità dell'informazione.

Di seguito troverete una tabella che riassume la suddivisione dei conduttori all'interno di un cavo d'allarme e un esempio, molto sommario, di collegamento realizzabile; all'interno del cavo vi sono la schermatura, la calza e spesso un filo in nylon, inserito per facilitare l'operazione di recisione della guaina più esterna.

La schermatura è un foglio d'alluminio che avvolge i conduttori interni del cavo; la calza è l'insieme dei fili metallici liberi all'interno del cavo, la calza si deve collegare ad una massa: per realizzare tale collegamento inserire in un morsetto denominato COM o MASSA della centrale d'allarme un capo della calza. 



CAVO VIDEO PER TVCC



Rg59

Utilizzare connettori BNC per cavo RG59

Rg58

Utilizzare connettori BNC per cavo RG58

Microcoassiale RG175

Utilizzare Connettori BNC per cavo RG175

RG59 + 2x0.75 + 2x0.22

Collegamento dell'alimentazione 12V per Tvcc e segnale video

RG59 + 2x1.50 + 2x0.22

Collegamento dell'alimentazione 12V per Tvcc e segnale video

RG175 + 2x0.50 + 2x0.22

Collegamento dell'alimentazione 12V per Tvcc e segnale video

CAVO DI GRADO 3
450 VOLT
COLORE BIANCO O BLU

CAVO DI GRADO 3

450 VOLT

COLORE BIANCO O BLU

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE
2X0,75 + 4x0.22

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE

2X0,75 + 4x0.22

APPLICAZIONI
Collegamenti per distanze superiori a 50 mt.

APPLICAZIONI

Collegamenti per distanze superiori a 50 mt.

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE
2x0,75 + 6x0.22

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE

2x0,75 + 6x0.22

APPLICAZIONI
Collegamenti per distanze superiori a 50 mt.

APPLICAZIONI

Collegamenti per distanze superiori a 50 mt.

CAVO DI GRADO 2
COLORE: BIANCO

CAVO DI GRADO 2

COLORE: BIANCO

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE
2x0.22

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE

2x0.22

APPLICAZIONI
Contatti magnetici, tapparella, linea telefonica in parallelo, sirena interna

APPLICAZIONI

Contatti magnetici, tapparella, linea telefonica in parallelo, sirena interna

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE
4x0.22

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE

4x0.22

APPLICAZIONI
Tastiera, Sirena esterna, rilevatori senza tamper o con DEOL

APPLICAZIONI

Tastiera, Sirena esterna, rilevatori senza tamper o con DEOL

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE
6x0.22

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE

6x0.22

APPLICAZIONI
Rilevatori con tamper (antisabotaggio) - Tastiere con altoparlante

APPLICAZIONI

Rilevatori con tamper (antisabotaggio) - Tastiere con altoparlante

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE
8x0.22

TIPO CONDUTTORE/SEZIONE

8x0.22

APPLICAZIONI
Collegamento di due rilevatori - 2 di alimentazione; 2 per il tamper; 4 per i contatti d'allarme dei 2 rilevatori

APPLICAZIONI

Collegamento di due rilevatori - 2 di alimentazione; 2 per il tamper; 4 per i contatti d'allarme dei 2 rilevatori